Follow by Email

sabato 10 novembre 2012

E' offensivo anche dargli del 'nazista'...

Questo è lo 'studioso' Demontis e la sua terza e distaccata versione della storia. A furia di leggere i libri di Z. Sitchin si perde il senso della realtà. Oppure si torna a tristi momenti della Storia umana in cui altri dementi costruirono storie ad hoc per giustificare massacri e pulizia etnica, vedi gli scritti falsi di Montesquieu, gli articoli di Civiltà Cattolica e i famigerati Protocolli di Sion.

Non fa onore alla 'Recherche' un personaggio simile.

Abbiamo postato una sua analisi perché interessante. Alla luce di certa mentalità lasceremo il suo articolo ma non posteremo mai più alcunché perché oltretutto lesivo dell'immagine di 'Confutatio':

" il popolo ebraico é un popolo nato e cresciuto rubando e mentendo. Ha rubato le mitologie e i personaggi precedenti, ha falsificato la storia e le dottrine religiose, falsifica e crea costrutti linguistici. Segni di ciò rimangono in gente come Cochav che scrive "tutte le mitologie derivano dalla bibbia". D'altronde cosa aspettarsi da un popolo che si vanta di essere discendente da Israele, il Giacobbe che rubò con l' inganno prima l' eredità e poi la primogenitura del fratello?
Chiudo salutandovi, sperando che sia definitivamente e che abbiate cose più importanti di cui occuparvi.
Alex


Qui il forum dove accertarvi direttamente del modus cogitandi di questo personaggio inqualificabile:

http://consulenzaebraica.forumfree.it/?t=63840746&st=180

9 commenti:

  1. è veramente vergognoso come si possa arrivare così in basso pur di vendere libricini!

    RispondiElimina
  2. Ho forse scritto qualcosa di non vero? La storia di Giacobbe é ben narrata in Genesi da 25 a 27.
    Se la bibbia dice che giacobbe ha avuto benedizione e primogenitura con l' inganno va bene, ma se lo dico io è da antisemiti? Che spasso che sei.

    RispondiElimina
  3. Lei ha scritto degli insulti antisemiti ad un popolo che è portatore di una tradizione antica e solida. Le abbiamo con pazienza dimostrato quanto linguisticamente è insostenibile da lei e da Biglino (molto di più da lei che è francamente un ignorantone) e ha eluso tutte le contestazioni, perchè il suo scopo era solo quello di guadagnare la prima pagina del sito e di deviare la discussione scomoda.
    Uno come lei che non distungue un testo in ebraico da uno spartito musicale, si vanta di aver sostenuto un esamuccio di linguistica e pertanto si considera un esperto linguista, ma è solo un presuntuoso analfabeta che farebbe meglio a restare nel suo campo di competenza che sono (leggo dal suo curriculum) la raccolta differenziata e gli inceneritori. Prima che lo faccia lei le garantisco che io non sono e non mi atteggio a linguista né ad ebraista. Sono solo uno che parla e legge l'ebraico sia per motivi culturali che pe rragioni di lavoro e conosco bbastanza questa lingua da poter ridere di lei e di tutti coloro che scrivono panzane come le sue. Ovviamente non sto qui a spiegare ad un analfabeta il significato della parola Yaacov-Giacobbe(akev), di che si intenda per primogenitura, di "quale"primogenitura si tratta, del ruolo che Rivka (Rebecca) ha in tutto questo e della figura e delo significato, del personaggio di Essav (Esaù), perché dal raccontino fiabesco che lei ha letto, non lo può capire ed inoltre, darti i suoi mezzi culturali, non ci arriverebbe. Chi ci legge potrà venire bnel forum biblico a verificare quanto già scritto e a chiedere. Lei non merita altro tempo da parte nostra e nessuna stima, per l'antisemota che ha dimostrato

    RispondiElimina
  4. Caro Demontis,
    non vedo l'ora che esca il tuo 'memorial' autocelebrativo in cui dimostri che io non capisco una mazza. Così ci facciamo un paio di migliaia di risate in più oltre a quelle che i tuoi scritti alla 'Zelig' ci provocano quotidianamente. Saluti! ^____^

    RispondiElimina
  5. Ancora però non mi avete spiegato cosa ho scritto di sbagliato in quella parte che avete estratto. Giacobbe ingannò o meno suo padre? Ebbe da suo fratello la sua eredità con l' inganno o no? E non è forse vero che, in tempi più recenti, la fondazione Wiesenthal è stata colta in flagrante a falsificare foto nel suo sito di divulgazione storica? E non è forse vero che esistono mitologie precedenti quelle ebraiche, e quindi Cochav mente sapendo di mentire? In sostanza: é vero o no che voi ebrei siete dei falsificatori di professione?
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero o no che tu sei solo un perito chimico con un solo esame universitario e ti spacci per esegeta professionista? Sei dunque tu un millantatore di credito?

      Elimina
    2. Scusa, puoi rispondere alla mia richiesta di segnalarmi cosa ho scritto di sbagliato o non corrispondente a realtà in quella lunga frase che avete citato?
      In cambio rispondo alla tua domanda: No, non é vero.
      Io sono diplomato in chimica, ho sostenuto 3 esami e mezzo (nel senso che di uno non ho dato l' orale) in un ano prima di abbandonare per il servizio civile e poi iniziare a lavorare. Voi siete fermi a 'un esame' perchè io ho scritto che nell' unico anno di università di lingue ho sostenuto l' esame di glottologia e iscrizioni etrusche. Oltre a quello ho sostenuto linguistica generale, e letteratura inglese.
      Quindi no, non sono un chimico con un solo esame. Questi esami fanno di me un esegeta? No. Non mi sono mai spacciato, al contrario di qualcuno, per un esegeta (che poi esegeta di cosa, sai cosa vuol dire esegeta?).
      Ciò che mi rende in grado di intervenire sul tema sono oltre 20 anni di studi che abbracciano archeologia, linguistica, storia delle religioni, lingue etc.
      Ho un titolo per queste lingue? No, non mi serve.
      Parlo fluentemente l' inglese (370 su 377 al test Toefl) e l' inglese arcaico, sono un B2 europeo in romeno (91 su 100 al test del B2), ho nozioni di serbo e di tedesco, ho studiato accadico e sumero, ed etrusco.

      Ora, ti rinnovo la richiesta:
      Ho forse scritto qualcosa di non vero? La storia di Giacobbe é ben narrata in Genesi da 25 a 27.
      Se la bibbia dice che giacobbe ha avuto benedizione e primogenitura con l' inganno va bene, ma se lo dico io è da antisemiti?

      Elimina
    3. Desideravo rispondere a quel pagliaccio di DEMONTIS, il quale si ostina a porre la seguente sciocca domandina:
      "Ora, ti rinnovo la richiesta: Ho forse scritto qualcosa di non vero? La storia di Giacobbe é ben narrata in Genesi da 25 a 27. Se la bibbia dice che giacobbe ha avuto benedizione e primogenitura con l' inganno va bene, ma se lo dico io è da antisemiti?"


      - Che costui si aggrappi disperatamente ad un antico racconto, ed all'interno del quale ad un singolo episodio per avallare l'idea che gli ebrei siano "dei falsificatori di professione”, costituisce non solo un esempio di evidente ignoranza esegetica, giacché tratta Genesi 25-27 come fosse un resoconto ‘scientifico’ circa le attitudini degli ebrei;
      non solo una puerile procedura tesa unicamente a screditare, assumendo qua e là singoli episodi per confermare i propri pregiudizi;
      costituisce altresì una vigliacca generalizzazione nei confronti di tutti gli ebrei (o a chiunque altro potesse esser indirizzato lo strale del Nostro): come se il movente di un singolo individuo fosse minimamente estensibile a coloro che da quello discendono…

      Dico, ma ci rendiamo conto del flebile spessore intellettuale di tal DEMONTIS?

      Se adottassimo la sua il-logica, allora:

      poiché chi fa le guerre è un essere umano;

      DEMONTIS è un essere umano,

      allora DEMONTIS fa le guerre…

      Oppure:

      chi stupra le donna è un maschio:

      DEMONTIS è un maschio:

      quindi DEMONTIS stupra le donne.

      QUESTA (e niente di più) è la delirante procedura ‘argomentativa’ del DEMONTIS, il quale, per mezzo di essa, avanza con supponenza la pretesa di concludere che gli ebrei siano "dei falsificatori di professione”!

      Inoltre, non pago di farsi ridere dietro, DEMONTIS scrive:

      “Ciò che mi rende in grado di intervenire sul tema sono oltre 20 anni di studi che abbracciano archeologia, linguistica, storia delle religioni, lingue etc.
      Ho un titolo per queste lingue? No, non mi serve.
      Parlo fluentemente l' inglese (370 su 377 al test Toefl) e l' inglese arcaico, sono un B2 europeo in romeno (91 su 100 al test del B2), ho nozioni di serbo e di tedesco, ho studiato accadico e sumero, ed etrusco”.

      Purtroppo non le serve a nulla, constato, conoscere varie lingue e quant’altro va tronfiamente millantando, giacchè se il CONTENUTO di ciò che scrive si rivela esser una serie di stupidaggini, allora ciò significherà che lei scrive stupidaggini anche in inglese, romeno, serbo, tedesco, e chissà, magari persino in accadico, sumero ed etrusco: sempre stupidaggini rimangono...

      Roberto Fiaschi
      :::::::::::::::::::





      Elimina
  6. Allora, te lo dico per l'ultima volta dopodiché i tuoi commenti verranno automaticamente cestinati.
    Noi non abbiamo bisogno di personaggi vergognosi come te Alex. Il tuo antisemitismo, condannato persino nel Gruppo di Biglino dal quale sei stato bannato circa una settimana dopo questo post, la dice lunga sul tuo profilo reale aldilà di ciò che - ripeto - millanti. Pertanto, confido in un barlume di dignità che ti sia rimasta attaccata come la polvere: sei sgradito su 'Confutatio'; siccome noi, per principio, non banniamo o sospendiamo account confidiamo in un minimo di senso d'orgoglio e di intelligenza presunti ancora parte integrante dei tuoi comportamenti. Quindi a mai più rivederci su 'Confutatio'. Grazie.

    RispondiElimina